27 GENNAIO - 4 FEBBRAIO 2018  

   

GIÒ DI BUSCA

La sua storia

Nato a Milano nel 1959 dove frequenta il liceo artistico.

Nel 1977 si iscrive alla facoltà di architettura di Venezia e per poi laurearsi al Politecnico di Milano nel 1984 con una tesi sull’arte dei giardini.

Architetto e collezionista eclettico, i suoi lavori si caratterizzano per l’assidua ricerca del bello.

Artista poliedrico, attratto da molteplici forme espressive tra le quali la scultura che sfocia in opere ricche di riferimenti all’antico e riflessioni sul quotidiano. Le sue opere fondano culture radicalmente opposte e declinano riferimenti alla natura, alla musica, all’antico ma anche alla modernità tecnologica. I continui studi e la incessante ricerca danno vita a un nuovo codice estetico, a un progetto in omaggio e in difesa della bellezza, con un deciso rifiuto dell’omologazione.

 

“America”

Bronzo lucido cm 240

 

“Emitheos”

Bronzo cm 270

“Francesca”

Bronzo cm 260

“Le tre età dell’uomo”

Bronzo cm 270